Vasche di Laminazione e Promesse


 

Il 18 ottobre scorso sono tornate a muoversi le ruspe sul cantiere relativo alle vasche di laminazioni di Senago.

Recentemente il Sindaco ha indetto un incontro tra i consiglieri comunali per un aggiornamento sul cantiere. In pratica un incontro del famoso GDL vasche Comunale, il gruppo di lavoro da cui siamo stati esclusi irresponsabilmente fin dalla sua costituzione, nonostante la forte opposizione al progetto del nostro gruppo.

E’ ovvio che non possiamo e non vogliamo esimerci dalle nostre responsabilità e SE tale gruppo di lavoro dovesse continuare ancora a COMBATTERE contro questo progetto, saremo ben felici di apportare il nostro contributo.

Cosa ben diversa sarebbe se diventasse una sorta di GDL compensazioni, visto che dalle premesse dell’ incontro il Sindaco ha ricordato a tutti di essere realisti sulle vasche ormai imminenti . E diciamo questo anche alla luce dell’annuncio in pompa magna sui social dell’arrivo di 500 mila euro di opere di compensazioni provenienti da Regione Lombardia (in città è nata una diatriba tra il termine da usare: opere di cantierizzazione o compensazione come afferma direttamente l’assessore regionali Beccalossi). Per i Senaghesi poco importa.

In questo caso il M5S Senago sceglierà di non partecipare attivamente al gruppo di lavoro. Sarebbe incoerente farne parte ORA, visto che siamo stati esclusi dal vecchio gruppo, rivelatosi poi fallimentare, che doveva ESCLUSIVAMENTE combattere contro gli invasi.

Capiamo che l’amministrazione debba occuparsi della parte gestionale e di mitigare al massimo le ricadute negative dell’opera per i nostri concittadini, ma addirittura fare passare questa compensazione come la RISOLUZIONE dei PROBLEMI e addirittura una VITTORIA politica, ci sembra un tantino esagerato e fuorviante per i cittadini.

Nel programma di mandato, con cui l’odierna maggioranza ha vinto le ultime elezioni amministrative 2017 – 2022, si prometteva: “Opposizione fino all’ ultimo per evitare la realizzazione delle vasche di laminazione” . Avevamo segnalato il giorno dell’insediamento questa “promessa” e attendavamo sinceramente una conferma di tale forte opposizione.

Il Cambiamento sarebbe stato, subito dopo l’insediamento, l’ organizzazione di tavoli in Regione per dichiarare e dimostrare in modo forte l’inutilità dell’opera, e non attendere la nuova movimentazione delle ruspe nel cantiere.
LE VASCHE OGGI NON CI SONO ANCORA. Siamo d’accordo che le speranze siano flebili ma ci auguravamo che questo post sui social non fosse “l’opposizione fino all’ ultimo” promessa ai Senaghesi .

Ci complimentiamo anzi con la Lista Rinnovamento Democratico per la presentazione di una Petizione al Parlamento Europeo sul tema. Rispondiamo anzi positivamente al loro appello di supportarla, informandoli che la nostra parlamentare Europea Eleonora Evi, membro proprio della commissione petizioni in Europa, sarà disponibile ad aiutare ancora Senago su questo fronte.

E’ auspicabile inoltre che la cittadinanza sia informata a dovere attraverso un nuovo FORUM CITTADINO.

Insomma, siamo si realisti, ma intendiamo ancora lottare finché sarà possibile contro le vasche sul nostro territorio… e addirittura senza averlo scritto nel nostro programma elettorale.

 

MoVimento 5 Stelle Senago

(da nostra comunicazione in Consiglio Comunale del  27/10/2017 )

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento