Ma la Giunta BERETTA è per la legalità oppure ….? Dipende !


                 

Partiamo dalla delibera di Giunta n° 134 del 10/10/2017, dove la neo amministrazione a trazione leghista, decideva :

1. di procedere all’individuazione dei seguenti procedimenti amministrativi da sottoporre alla segnalazione all’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) e alla Procura della Repubblica di Milano ognuno per la sua competenza: Project Financing cimitero comunale Tribune abusive campo baseball Piano Integrato Via De Gasperi

2. di incaricare il Responsabile del Settore Servizi Territoriali di tutti gli adempimenti relativi all’invio.

I primi due argomenti, hanno visto impegnato il Movimento 5 Stelle Senago in modo approfondito e determinante affinché emergesse, con tutta chiarezza, l’illegalità che si celava dietro questi procedimenti “pubblici”. 

Project Financing Cimiteriale:

Durante la scorsa amministrazione abbiamo  promosso la petizione popolare per informare la Cittadinanza e far emergere la contrarietà a tale iniziativa, nonostante tutti (o quasi) componenti del passato consiglio comunale fossero d’accordo con l’allora maggioranza. Ad oggi l’ ATS Milano, proprio per la mancanza del Piano Regolatore Cimiteriale, ha bloccato l’Iter per mancanza dei requisiti di Legge.TUTTI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA E DI MINORANZA SAPEVANO DALL’INIZIO, PERCHE’ SONO SEMPRE STATI MESSI IN COPIA CONOSCENZA NELLE NOSTRE ISTANZE.

Tribune campo da Baseball

Anche in questo caso  abbiamo inoltrato le istanze a tutti i consiglieri comunali e quest’ultime hanno poi determinato 2 bocciature da parte Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio Milano per violazione delle norme di Legge con ripristino dello stato di fatto per incompatibilità ambientale.

Ora apprendiamo da un articolo di giornale che il Sindaco e la Giunta hanno presentato ricorso al Presidente della Repubblica contro la demolizione e il ripristino dello stato di fatto nel campo sportivo di via per Cesate.

Dunque dobbiamo dedurre che nessuna denuncia è stata inviata ad ANAC (come confermato dagli uffici) e che la “sparatasia stata solo una operazione di “ritorsione”,  CON TANTO DI FOTO DI GRUPPO PER I GIORNALI , contro l’iniziativa del Pd locale a seguito del ritiro delle deleghe all’assessore Vitalone nella nota vicenda legata ad un inchiesta della DDA di Milano.

Evidentemente gli “inciuciati” sono tornati a più miti consigli prima che il pentolone possa scoprirsi veramente.

L’unica sicurezza ad oggi è che  questi due procedimenti hanno causato enormi danni, sia economici che a livello di servizi a tutti i cittadini Senaghesi.

Ci chiediamo come l’Amministrazione Pubblica, che tra i suoi compiti Costituzionali ha quello di far rispettare le leggi e sanzionare i cittadini che commettono abusi o reati, in questo caso ricorra contro l’esecuzione di una ordinanza emessa a sanzione di un abuso da essa stessa commesso in un ambito Paesaggistico Tutelato.

Ma quale messaggio stiamo dando alla città ????

Se l’abuso lo commette un cittadino comune viene sanzionato, come è giusto che sia; mentre se l’abuso viene commesso dall’ amministrazione stessa, o da qualcuno che ha santi in paradiso, allora si cercano tutte le scappatoie affinché chi ha sbagliato NON ne paghi le conseguenze.

Ci aspettiamo a questo punto che l’amministrazione Beretta oltre a non portare a compimento ciò che aveva annunciato in pompa magna, con la delibera 134 del 10/10/2017, non vorrà  neanche denunciare  per “Danno Erariale” chi ha sprecato ingenti risorse di  dei  Senaghesi e preferirà  con assoluta leggerezza far finta di nulla.

Speriamo per il futuro di vedere meno foto in posa sui giornali e più atti di denuncia .

Noi su questa storia non molleremo di un millimetro. A riveder le stelle!

MoVimento 5 Stelle Senago

Lascia un commento