Il Cimitero resterà pubblico! Vittoria dei cittadini, anche se ….


 

Dopo quasi 1500 firme raccolte dalla nostra “petizione”, dopo la consegna di un esposto ad Anac per mezzo dei nostri parlamentari e dopo innumerevoli istanze e segnalazioni sui tanti presunti illeciti amministrativi nelle varie fasi procedurali, finalmente lo scorso 20 Marzo la giunta in carica ha ritirato le delibere n. 100 e 104 del 2016 con cui la passata amministrazione, Pd + Insieme per Senago, aveva cominciato lo scellerato iter per la sostanziale privatizzazione della gestione cimiteriale, finalizzato all’ampliamento del cimitero.

Siamo naturalmente soddisfatti visto che tale atto era un punto sostanziale del nostro programma elettorale per le scorse amministrative 2017 (il M5S Senago è stata l’ unica forza politica contraria, fin dall’inizio, alla privatizzazione della gestione cimiteriale, che ha messo nero su bianco il ritiro delle delibere sopracitate nel proprio programma), ma non possiamo dimenticare che sono stati gettati oltre 2 anni tra commissioni, impegno degli uffici competenti e cattiva amministrazione dell’intero comparto cimiteriale, oltre ad ingenti risorse che, purtroppo, costeranno caro a tutta la nostra comunità.

La bocciatura, infatti, oltre che per gli aspetti antieconomici per le casse comunali, è avvenuta su aspetti tecnici e procedurali da NOI segnalati a tutti i componenti del passato consiglio comunale (primo su tutti la mancanza di un Piano Regolatore Cimiteriale in corso di validità). Appelli bellamente ignorati e derisi dalla scorsa maggioranza, dalla minoranza oggi al governo della città e da chi avrebbe dovuto necessariamente vigilare. Da qualcuno fummo addirittura accusati di dire il falso: evidentemente, proprio da chi stava mentendo ai cittadini.

Ci rammarichiamo quindi che la Giunta Beretta non abbia constatato fin da subito le nostre istanze e i nostri avvertimenti, rendendosi immediatamente conto che l’iter non fosse corretto. Avremmo risparmiato 8 mesi e soprattutto altre risorse impegnate in spese legali dopo il parere negativo di ATS.

Infine, riteniamo la questione ancora aperta dopo l’ atto dovuto appena adottato dalla Giunta. A nostro avviso infatti mancano, imprudentemente, dei passi procedurali fondamentali e prioritari al ritiro della delibera . Non vorremmo mai si cercasse ora di celare eventuali responsabilità da accertare. Attendiamo e confidiamo nei prossimi passi dovuti in questo senso, da parte dell’ amministrazione Beretta. Noi, autonomamente, ci adopereremo affinché chiunque abbia delle responsabilità in questa vicenda risponda delle scellerate scelte che ha compiuto, in spregio alle più elementari regole da rispettare.

Grazie a tutti i Senaghesi che hanno firmato ed ottenuto, insieme al M5S Senago,  questo risultato! Quando il cittadino si attiva e partecipa può solo che far bene alla comunità.

 

MoVimento 5 Stelle Senago

 

 

Lascia un commento