Villa abusiva e legalità: La Beretta cambia idea.


L’altra sera in Consiglio Comunale è stata scritta un’ altra brutta pagina al contrasto all’abusivismo e al rispetto della legalità da parte delle istituzioni Senaghesi, con protagonisti Lega, Forza Italia e Vivere Senago.

Il Sindaco Beretta ci ha esortato a ritirare la mozione (link) che il MoVimento 5 stelle  e la Lista Civica Rinnovamento Democratico avevano presentato per richiedere l’abbattimento della villa abusiva di via Farini. Per anni Lega e Forza Italia hanno raccontato di volerla abbattere, ma evidentemente era solo propaganda.

Giovedì sera , dopo 4 ore di consiglio , la maggioranza ha presentato un parere legale richiesto in forma amichevole ad un avvocato e protocollato, guarda il caso, nel tardo pomeriggio dello stesso giorno, ma consegnato ai Consiglieri di minoranza solo a quel punto.

Tentativo malsano di evitare la votazione per non assumersi la responsabilità di respingere la nostra mozione e non rimangiarsi tutti i discorsi che avevano fatto quando sedevano nei banchi dell’opposizione. Addirittura il Sindaco ha minacciato la possibile astensione dell’intera maggioranza, per far passare la mozione con i soli voti dei consiglieri Savio, Tagni e Interdonato, costringendoli a suo dire a rispondere personalmente di fronte alla Corte dei Conti.

Naturalmente nessuno dei tre Consiglieri si è piegato e la mozione è stata bocciata con il voto favorevole dei soli proponenti. Il Pd , pur criticando aspramente la maggioranza, inspiegabilmente non ha poi partecipato al voto. Ora il nostro gruppo potrà attivarsi per una conseguente azione in merito a questa assurda vicenda.

Il parere dell’avvocato non segnala rischi erariali ma stranamente suggerisce di cercare un nuovo soggetto interessato all’assegnazione dell’immobile abusivo, in brevissimo tempo però (cioè? quanto?). Soluzione quest’ultima contraria ai precedenti propositi di Lega e Forza Italia all’opposizione. Ma se temono che ci sia ancora interesse pubblico perché da gennaio 2018 non l’hanno ancora tolto con nuovo atto? Probabilmente ha vinto la linea Pase che già in passato con un emendamento aveva provato a far pagare la ristrutturazione dell’ edificio abusivo a tutti i Senaghesi (130 mila euro). A nostro avviso l’interesse pubblico è decaduto da parecchio tempo. L’unico ente inizialmente interessato ha infatti rinunciato nel gennaio del 2018 per le onerose spese di ristrutturazione necessarie dopo anni di abbandono.

Siamo convinti che si stiano nascondendo dietro il parere personale di un avvocato, privo di articoli di legge a supporto,  per non ammettere il loro disegno politico che ha il solo scopo di mantenere l’ abuso in barba alle loro passate battaglie e a tutti i soldi spesi dal nostro comune per giungere alla sentenza definitiva di abbattimento.

Crediamo purtroppo che la volontà di mantenere in piedi quella villetta sia fortemente legato al proposito di costruzione di quell’area evitando che finalmente si realizzi il progetto della vecchia tangenziale sud (Sp 119). Insomma i soliti giochetti da vecchia politica.

Ringraziamo la lista civica Rinnovamento Democratico per la battaglia comune sul rispetto della legalità.

Ieri sera siamo rimasti profondamente delusi dall’ Amministrazione Beretta. Confidavamo in un voto unanime, dopo i ringraziamenti fatti al nostro gruppo sul controllo dei procedimenti amministrativi. Questo non è certamente un cambiamento rispetto il passato.

Chissà ora cosa si inventeranno per non costituirsi parte civile in caso di processo per gli altri abusi di via Londra.

Chiediamo nuovamente al Sindaco Beretta un atto urgente per procedere all’ abbattimento di quella villa. Noi sul tema della legalità non molleremo di un centimetro.

MoVimento 5 Stelle Senago

Lascia un commento