Cimitero: la Beretta costretta ad ascoltarci ritira finalmente la gara.


Da marzo scorso non si sono degnati di rispondere alle nostre tante richieste di ritiro del procedimento per l’ampliamento del cimitero, viziato fin dall’origine dall’ assenza del Piano Regolatore Cimiteriale.

Gravissima violazione quella di non rispondere alle richieste e alle interrogazioni dei Consiglieri Comunali mai accaduta precedentemente a Senago.

Dopo tanti inutili solleciti, una richiesta di tutela al Prefetto di Milano e un esposto ad Anac sul tema, nella giornata di ieri l’amministrazione Beretta ha finalmente ritirato “in autotutela” le delibere e la gara in questione, a soli due giorni dalla scadenza del bando e dopo oltre sei mesi dalla nostra prima segnalazione . Naturalmente ora ci dovranno spiegare “i sopravvenuti motivi”. La legge parla chiaro e non scherza.

Ennesima prova quest’ ultima che il controllo dei procedimenti amministrativi va a beneficio dell’intera comunità Senaghese, costretta già oggi a pagare un carissimo conto in azioni legali dovute alle scelte scellerate del passato. Il capitolo di spesa per liti e arbitrati solo a luglio era arrivato alla cifra esorbitante di €288.000,00 di previsionale 2019.

Intanto la situazione del cimitero risulta sempre più critica per l’incompetenza degli amministratori passati e dell’attuale Sindaco Beretta che, insieme al suo assessore Mario Milani, non sanno proprio come affrontare la situazione. Oltre due anni buttati al vento dopo le nostre innumerevoli istanze e segnalazioni sul cimitero.

Ci auspichiamo facciano tesoro dall’esperienza vissuta e che instaurino un corretto rapporto istituzionale con le minoranze e il Consiglio Comunale intero … a beneficio di tutti. Forse però siamo troppo ingenui a sperarlo visto che continuano a manifestare arroganza e supponenza fuori da ogni logica di collaborazione per il bene comune, in perfetta continuità con la giunta precedente.

Continueremo la nostra azione di controllo per la tutela della legalità a Senago.

Gruppo Consiliare M5S Senago

Lascia un commento