Raccolta indifferenziata 1


 

Purtroppo non servirà a nulla, i giochi sono già fatti da tempo, le speculazioni già ripartite, l’indecenza e la faccia tosta dei partiti lo stesso:
dopo troppe attese si cerca di organizzare una manifestazione a Senago contro le vasche d’acqua del Seveso.

Sia bene inteso: qualsiasi iniziativa sensibilizzi la cittadinanza sul NON SENSO della realizzazione delle vasche (così come da progetto AIPO) …… ben venga!!!!

Rimane però il rammarico di constatare che le forze politiche senaghesi, chi per decisioni di partito, chi per strategia elettorale, chi per ripicca di colpe antiche, abbiano solo smosso, poco, le acque senza dimostrare sin qui nulla di concreto.

Ora, dopo 3 anni anni dalle prime notizie ufficiali, ci si confronta con la cittadinanza grazie la “Grandissima Manifestazione del 26/05/2013″

Come risponderanno i cittadini senaghesi ?

Parteciperanno in massa perché credono che il territorio e l’ambiente di Senago debba essere difeso, anche e soprattutto per i propri figli ?

Oppure sono convinti che si tratti dell’ennesimo specchietto per le allodole di chi sta sperando nelle “compensazioni” tanto promesse quanto lontane?

Oppure sarà solo un incontro dei soliti noti dal triste sapore di un necrologio già, nei fatti, dichiarato?

Speriamo solo non sia la giustificazione di chi si appellerà a: ” Le vasche purtroppo le hanno costruite, ma NOI abbiamo comunque fatto tutto il possibile ! “

MoVimento 5 Stelle Senago


Lascia un commento

Un commento su “Raccolta indifferenziata

  • eugenio galetti

    FIATO ALLE TROMBE, TROMBONI E TROMBETTE
    “A parole lo diciamo tutti. E poi c’è chi invoca la politica, chi la giurisprudenza, chi le manifestazioni di massa, di popolo, della gente chiamatele come volete………………….” (citazione di Mister “Manipolo di Grillini”).
    Manifestazioni di massa come quella di domenica prossima? Mi domando!
    Domenica 26 Maggio infatti, alle ore 14:30 in via De Gasperi, si terrà il presidio dei cittadini Senaghesi contro il progetto AIPO e la costruzione delle vasche di laminazione a Senago. Tutte le iniziativa che evidenziano l’inutilità delle realizzazione e del disastro ambientale delle vasche sono ben accette, ma più di qualche dubbio sugli organizzatori politici e sul loro reale obiettivo nella questione “vasche” c’è tutto. Fin dalla costituzione “tardiva” del gruppo di lavoro, da parte del Sindaco Fois, si è instillato il dubbio di un subdolo e maldestro tentativo di strumentalizzare, per poi esibire successivamente il trofeo ad uso e consumo propagandistico, da parte di quasi tutti i gruppi presenti in consiglio comunale e di una parte del Comitato Senago Sostenibile (che infatti ultimamente si è frantumato per effetto delle sue contraddizioni politiche interne).
    I nostri eroi si sono alternati alla guida della città negli ultimi anni e si sono guardati bene dal muoversi in modo tempestivo, anche per via legale, come avrebbero dovuto e potuto fare secondo i tempi normativi. Ma forse, alternativamente, hanno sperato (e probabilmente sperano ancora) nelle “compensazioni”, che la Regione potrebbe “donare” all’ amministrazione (alla canna del Gas) in cambio del “disturbo” vasche. Consentendo in questo modo di esibire, al popolo ignaro, l’ennesimo specchietto per le allodole e tirare a campà.
    Con la manifestazione si lavano la coscienza.
    Questa Manifestazione purtroppo ha molto il sapore di un necrologio.
    L’unico plauso lo farei al cittadino G.Viscomi, unico artefice dello studio che smonta il progetto Aipo e accenna a possibili soluzioni, che non merita il trattamento che gli stanno riservando.

    D’altronde, lor Signori, non brillano per coerenza, scrupolo e trasparenza:
    • analizzate l’altro grande tema ambientale sul territorio (ancora più impattante delle vasche), il PGT.
    Hanno vinto le elezioni sulla parola d’ordine “consumo zero del territorio”, poi con il risultato chiuso in cassaforte, hanno previsto ~130.000 mc di nuove case, omettendo di fornire alla cittadinanza la completa documentazione che consentirebbe un’appropriata lettura. Durante il Consiglio comunale del 31/01/13 il Sindaco ha promesso, testualmente, che entro la prima decade di Febbraio avrebbe pubblicato il Piano delle Regole, ad oggi neanche l’ombra, volete scommettere che tenteranno di approvare il PGT durante il periodo estivo, quando tutti saranno in vacanza, cosi che nessuno si possa mettere di traverso?
    • Durante il Consiglio comunale del 14/03/13 hanno adottato il regolamento sulla trasparenza degli amministratori e dei consiglieri, ebbene avevano 30 giorni di tempo per pubblicarli e anche in questo caso, ad oggi, neanche l’ombra.
    • Pare infine, che con i pochi soldi rimasti in cassa, siano stati acquistati altri cartelli con scritto buche, quelli in magazzino sono finiti………