I.M.U. aumentata, nuovo cemento in approvazione…..e i cittadini senaghesi pagano !!!!


index

L’ultimo Consiglio Comunale ha sancito, per chi non l’avesse ancora capito, la malafede dei nostri amministratori.

Ecco perché “l’amico Renzo” non ha scritto nulla in proposito……

Il 18 Aprile scorso quando deliberarono in consiglio comunale, erano convinti che portando l’aliquota al 4,9/1000 per la prima casa il PGT sarebbe stato adottato entro giugno 2013 e questo avrebbe consentito al comune di introitare gli oneri derivanti dalla trasformazione delle aree agricole in aree edificabili, acconsentendo l’entrata di parecchi maggiori oneri IMU. Infatti l’assessore al bilancio Interdonato, in occasione dell’approvazione delle nuove aliquote, dichiarava:

…..”Una precisazione meritano le aree fabbricabili, dove per area fabbricabile deve intendersi l’area utilizzata a scopo edificatorio, in base allo strumento urbanistico, ossia PGT adottato dal Comune. La previsione di entrata derivante dalla riscossione dell’IMU sulle aree fabbricabili e, quindi, legata all’adozione del Piano di Governo del Territorio. Di conseguenza qualora il PGT non venisse adottato in tempi utili, saremo costretti a trovare un’altra copertura. Ma avendo fiducia nel Sindaco e in coloro che stanno lavorando sul PGT, da Assessore alle Finanze, mi aspetto che il PGT venga adottato in tempi utili in modo da non dover rivedere le previsioni di entrata.”                                         (  http://www.comune.senago.mi.it/Allegati/3odg18042013.pdf  )

Ora non essendo riusciti ad approvare lo “sciagurato” PGT secondo i “tempi  utili” ecco la sorpresa per i senaghesi proprietari di prime case:  “l’ aliquota al 5,5”.

Ricordiamo che la revisione e la rimodulazione delle aliquote di Aprile 2013 complessivamente prevedeva lo stesso introito dell’anno precedente, quando l’aliquota IMU prima casa fu alzata quasi al massimo dal commissario prefettizio .“Lor signori”, con la rimodulazione, fecero così gli “sboroni”  abbassando (solo temporaneamente) l’aliquota sulla prima casa e spalmando la differenza su tutte le altre.

Questa vicenda probabilmente ci racconta due cose. La prima, evidentemente, evidenzia la malafede degli attuali amministratori,  insieme a gran parte dell’ opposizione “muta”  sull’ argomento. Confermando a questo punto il nostro sospetto (già denunciato più volte)  dell’ accordo tra le parti sui temi importanti.

La seconda è che i senaghesi pagano: con il consumo di suolo vergine e con l’esborso diretto, a causa dell’incapacità di amministrare e programmare dell’attuale compagine al potere, proiettata sostanzialmente alla soddisfazione degli appetiti dei soliti noti.

Per nascondere la vicenda hanno poi inscenato la “farsa”……. inventandosi in modo depistatorio la scusa di aver sovrastimato le entrate delle prime case. Con i tecnici comunali che  gli stanno probabilmente reggendo il bordone (accollandosi la presunta “figuraccia”) e con l’ex sindaco e attuale presidente della commissione edilizia prim’ attore della commedia.   Ha infatti “attaccato” i tecnici comunali sull’ incapacità di fare i conti, cercando addirittura di prendere per il “sedere” noi cittadini…..chiedendo:

“……come è possibile che noi si sia fatta una sovrastima delle abitazioni delle prime case, ci sta se abbiamo sovrastimato un margine di errore del ,,, contiamole sulle dita delle mani percentuali ok, se abbiamo fatto una sovrastima decisamente fuori misura, vabbe, allora qualche preoccupazione seria sulla famigerata necessità di procedere a un censimento patrimoniale su Senago, tanto richiesto da cittadini e forze politiche per altri problemi e motivi relativi alla pianificazione urbanistica, ma a questo punto io lo porrei rispetto al discorso della gestione tributaria forse ce lo dobbiamo porre….  (al minuto 1:34:21  http://www.comune.senago.mi.it/pubblicazioni/CComunale_Sedute/CComunale_Sedute_Dettaglio.asp?ID_M=602&ID=97  ):

Certo “Sindaco” Chiesa, sicuramente se aveste proceduto al censimento urbanistico,  questa scusa non avreste potuto utilizzarla ( e sicuramente ne avreste trovata un’altra visto che la fantasia non vi difetta) e soprattutto non avreste potuto fare il precedente bilancio di previsione sopraccitato dall’assessore Interdonato. Non si sarebbe giustificato infatti l’abnorme consumo di suolo vergine che vi prefiggete di fare adottando (la prossima settimana) il PGT in discussione, perché avrebbe dimostrato la folle sovrabbondanza di case e capannoni sfitti che ci sono sul territorio di Senago.

Un’ultima cosa:  se sbagliate in eccesso a stimare le prime case, significa che evidentemente risultano maggiori le altre abitazioni, che sborsano addirittura più oneri………. perciò si incamererebbero più soldi, giusto?

 

“Ma mi faccia il piacere” !!!!    index2

 

 

MoVimento 5 Stelle Senago

Lascia un commento