CRONACA AUDIZIONE del COMUNE di SENAGO alla 5° COMMISSIONE (Territorio) REGIONE LOMBARDIA 2


images

 

Gli attivisti del MoVimento 5 Stelle Senago erano presenti all’audizione in oggetto svoltasi giovedì 16 Gennaio a Milano. Forniamo ora una breve cronaca per tutti i cittadini interessati (speriamo il più possibile fedele e corretta) con gli interventi dei presenti.

La richiesta è stata presentata con riferimento ai seguenti argomenti: vasche di laminazione del fiume seveso previste in territorio del comune di Senago; iniziative previste dalla regione per la riqualificazione ambientale delle acque del fiume Seveso; ampliamento del canale scolmatore nord-ovest (CSNO) nel tratto rimanente a Senago.

PRESIDENTE COMMISSIONE A.Sala (Lista Maroni) : espone la richiesta del nostro Comune e riepiloga gli aspetti.

FOIS : ribatte la posizione del Comune di Senago, inizia con << La posizione dell’amministrazione, del Comune e dei cittadini di Senago è radicalmente contraria alla realizzazione delle vasche . . . >> . Continua esponendo sempre le motivazioni per il diniego.

BASSOLI : <<rappresento il coniglio comunale  e porto la volontà della cittadinanza tutta di Senago . . . .>>

PASE  :  Riepiloga le posizioni già espresse da Fois, ma con semplicità e in maniera più concisa . . .<< la scelta di Senago a verde è storica e deve essere valorizzata anche dalla regione Lombardia  . . . .  >>

PRESIDENTE  : << vedo il geologo Fossati presente e gli chiedo se vuole esprimere il proprio parere in proposito a quello che è stato esposto,  vorrei fare però due domande per completare il quadro: vista la situazione ci può dire perché è stata scelta Senago e perché è stata data la priorità a questa vasca, priorità che, da quanto detto, non sembra adeguata ? >>

FOSSATI :   Ha  ribadito che il reticolo idrografico e’ molto complesso, ma non ha fornito nessuna ragione sul fatto che la priorità debba essere la vasca di Senago.  <<Non posso dare risposte che sono di competenza del mio Assessore, dovreste chiedere a lui  .(…)  abbiamo fatto anche altre 12 previsioni diverse ma senza trovare alternative adeguate  (…) abbiamo chiesto ad AIPO di rispondere al comune di Senago con varie relazioni che hanno smontato le proposte presentate (…) AIPO ha anche iniziato un percorso di condivisione informata con la popolazione” (…) sono in effetti opere complesse ed impattanti ma non porteranno, da sole, alla soluzione di tutti i problemi, ma in parte saranno risolti (…)

FOIS  :   replica dicendo che la soluzione sarà immediatamente garantita solo modificando le priorità di costruzione delle vasche (…)   << Chiedo  che possa intervenire anche il consigliere di zona 9 Antonio Laterza (MoVimento 5 Stelle) >>

LATERZA (MoVimento 5 Stelle)ha evidenziato con forza il fattore tempo e l’ inutile priorità della vasca a Senago, auspicando che le vasche vengono realizzate sull’asta del Seveso anziché a Senago per risolvere il problema a Milano  << a Niguarda non interessa se viene fatta una vasca o tre,  se a Senago o Paderno, interessa che i primi lavori possano essere quelli più utili, (…) abbiamo rivisto i dati che ha fornito AIPO, abbiamo prodotto nuove simulazioni confrontando non solo il tempo totale, e siamo arrivati alle stesse considerazioni del comune di Senago che sottolinea che la vasca di Senago, così come prevista garantirebbe una copertura di solo 3 esondazioni sulle 10 avute negli ultimi anni (…)  >>

Consigliere PD :    << noi abbiamo sempre puntualizzato sulla qualità delle acque del Seveso , abbiamo infatti già richiesto una audizione rivolta a tutti i comuni  sull’asta del fiume + Senago per definire una progettualità comune >>

COLLA (Lega Nord)  :   << vorremo capire perché il comune non ha fatto alcuna osservazione in merito al PTR e perché ha inserito le vasche nel proprio PGT se non le vuole (…) dei 12 progetti proposti da AIPO, 12 erano comunque previsti a Senago, quindi proposte  senza senso (…) l’EXPO è alle porte e l’unico progetto in grato di avere un senso  e una realizzazione a breve è l’allargamento dei 580 metri di strettoia >>

CASTELLANO  (Lista Ambrosoli)   :   << la mia proposta è di chiedere un tavolo di lavoro all’assessore, in cui coinvolgere i commissari, i tecnici e il comune di Senago >>

MACCHI  (MoVimento 5 Stelle)   :  << capisco che una vasca, nonostante le premesse,  impermealizzerà dell’ulteriore territorio  (…)  mi spiace che il geologo Fossati non abbia potuto risponderci con dati  (…) posso chiedere al Sindaco di chi è quel terreno?  se diviso in lotti? se di un unico proprietario ? valore passato ? valore odierno?  se è già definito l’esproprio? , ecc (…)

PRESIDENTE  :   << il geologo Fossati era qui presente ed ho chiesto se volesse intervenire anche se non invitato appositamente (…) dichiaro chiusa la seduta (…) anche perché abbiamo una successiva audizione >>.

FOIS   :   << Se posso volevo rispondere brevemente alle domande ricevute  (..) abbiamo fatto una osservazione al PTR, anche se in verità solo all’ultimo, ricordo che i tempi previsti per le osservazioni al PTR sono ancora ampi e successivi a questa prima fase di presentazione (…) abbiamo inserito le vasche nel nostro PGT in quanto una amministrazione  superiore alla nostra ce lo ha imposto e noi non vogliamo fare cose non corrette (…)  il proprietario è lo stesso di tutta l’area (più di un milione di m2)  che in quasi la totalità ricade nella pertinenza del parco delle Groane. Di conseguenza il  valore é pari a terreno agricolo e vincolato. Ma essendo proprietario di tutto il terreno intorno immagino che chiederà un risarcimento per l’ulteriore deprezzamento del valore dovuto proprio alla vasca di laminazione  in progetto (…) il nome della Società è ALPINA Spa.  >>

 

MoVimento 5 Stelle Senago


Lascia un commento

2 commenti su “CRONACA AUDIZIONE del COMUNE di SENAGO alla 5° COMMISSIONE (Territorio) REGIONE LOMBARDIA

  • mirko albergo

    bravi tutti,
    complimenti per la sistesi dell’incontro
    e complimenti a tutti per la disponibilità a parlare e auspico a pubblicizzare di questa problematica;
    non sarebbe male che le amministrazioni organizzassero un dibattito pubblico sul territorio almeno da coinvolgere le popolazioni interessate dall’opera e si facessero carico di informare il resto dei cittadini lombardi che partecipano in solido (quota tasse) al pagamento di quest’opera che si vuole realizzare; potrebbero emergere da più parti altre idee, che potrebbere risolvere diversamente la questione delle vasche di laminazione. Il problema và risolto a monte …come in ogni contesto.

    hi mirko

  • mirko albergo

    …le popolazioni >>> tutti i comuni sull’asse del torrente seveso (da Paderno Dugnano in su verso nord) ed anche quelli prossimi alle ipotetiche vasche tipo Bollate, Limbiate, ecc; anche loro sono coinvolti da quest’opere: le vasche di laminazione (quella di Senago, stranamente dovrebbe essere la prima, poi le altre seguiranno…) oltre che pagarle le vedranno realizzate immediatamente alle spalle delle loro abitazioni e sono molto prossime alla falda acquifera

    hi mirko