Catasto……..ma cosa hanno in mente ?????


imagesWXYCV7R2

 

“Let Her Go” è una canzone scritta e interpretata dal cantautore britannico Passenger.

Il testo parla di una persona che non è in grado di apprezzare quello che ha, anche se lo possiede.

Così come nella bella canzone, il nostro comune sembra non sapere quello che ha. La giunta comunale in data 27 febbraio 2014 si e’ riunita producendo così il documento di giunta numero 22 con oggetto: INDIRIZZO PER REALIZZAZIONE CATASTO IMMOBILIARE  (eccola:  catasto )

Riprendendo dalla delibera:

“1. di avviare, per quanto esposto in premessa, una attivita’ di rilevazione e controllo cata­stale dei fabbricati, rivolta alla realizzazione di un archivio catastale immobiliare, al fine di garantire una agevole e precisa applicazione dei tributi comunali e di perseguire principi di giustizia ed equità fiscale;”

Questo vuol dire forse che i tributi attualmente non sono pagati con giustizia ed equità ?

Dal dizionario……..  definizione di giustizia: principio morale, virtù, consistente nel dare a ciascuno il dovuto – definizione di equità: capacità di giudicare, valutare con equilibrio e imparzialità.

Andando avanti nella lettura della delibera si legge:

“3. di stabilire che il costo relativo all’ affidamento dell’attività ad una società esterna non deve gravare sul bilancio comunale, in quanto il compenso da attribuire alla società incari­cata sarà determinato in base ad una percentuale da calcolare sull’ importo degli accerta­menti riscossi;”   G.C. N. 22 DEL 27/02/2014

Vuol dire forse che una società esterna ”con i tempi che corrono” accetta un lavoro senza sapere “se e quanto” andrà ad incassare (per il lavoro che dovrà svolgere per il comune) ?

E poi,  siccome sembrerebbe che la società sia già nota e che tutta la vicenda verrà gestita dal dirigente al bilancio, ci chiediamo:

E’  stata fatta regolare gara? Oppure è stato affidato l’incarico a trattativa privata?

Sinceramente non capiamo bene quale sia la reale finalità di questa delibera, assomiglia tanto ad un censimento abitativo (quello richiesto, con tanto di firma, da un migliaio di cittadini senaghesi).

Ma cosa centrano i tributi pagati con “giustizia ed equità” ?

Forse ci sono cittadini che pagano meno tasse e questo vuol essere un modo per scovarli e metterli in regola al pari di tutti gli altri ?

Oppure….. giustificare un futuro aumento a quelli che già pagano ?

 

Un po’ come il bosco che sta nascendo in zona piattaforma ecologica: i cittadini non riescono a capire cosa stia accadendo………

…..ci viene il dubbio che ci stia cadendo sulla testa una “soluzione”, forse a qualcuno già chiara fin dall’inizio. Magari con una bella trattativa per uscirne vincenti anche in caso di parziale fallimento (della serie: sparo 100 ma in realtà ambisco al 50).

Menti irrecuperabili !!??

Speriamo che a breve, per la trasparenza dovuta, esca un’ informativa più chiara indirizzata a tutte le famiglie di Senago, per informarle del censimento che dovrà essere effettuato da questa società.  Sia mai che i cittadini di Senago si trovassero alla porta qualche sconosciuto scambiato da  pseudo “svaligiatore professionista”.

Be , ma forse, pensandoci bene ………………………………

 

 

In questo caso, oltre a non delegare, vi invitiamo anche a vigilare.

 

MoVimento 5 Stelle Senago

 

Lascia un commento