Puliamo Senago 4 edizione… senza risotto!


SENAGO SUL SEVESO Già lo diceva il Cristo ai farisei ipocriti, quando si lamentava che oltre ad aver smarrito la retta via per i regno dei cieli, impedivano anche agli altri di entrarci chiudendone a chiave la porta. Lo stesso vale per questa amministrazione comunale. Ovviamente il paragone non è con il Cristo, ma con gli altri protagonisti della vicenda. Si, si proprio loro. Infatti è troppo poco che talune vie del territorio senaghese siano lerce di rifiuti abbandonati ormai da mesi, è troppo poco che all’incrocio tra via B. Croce e Via per Cesate da oltre 6 mesi c’è un cartello di lavori in corso schiantato per terra e utile soltanto come trappola per biciclette e motorini. L’assessore lo sa (ha garantito che sa già tutto, vede tutto e sicuramente prima che ci scappi il morto interverrà, o forse subito dopo, perché tanto sa che i morti non scappano, mica come gli automobilisti dal benzinaio). E’ poi irrilevante che malgrado la stesse vie vengano usate come discariche, gli addetti alla pulizia – rigorosamente ipovedenti – si destreggiano in abilissimi slalom: non vedo, non sento e … non raccolgo! No il tutto è troppo poco! Occorre fare di più! Per convincere gli elettori incerti! Non basta più il Cristo, ci vuole Erasmo: elogio della follia! Un gruppo di cittadini volontari – evidentemente malintenzionati – che si prende la briga ogni tre mesi di pulire strade e parchi dalla periodica rumenta, chiede di poter raccattare anche quella che gli slalomisti della manutenzione comunale – quelli ipovedenti – non raccolgono (non si sa mai che oltre alla vista, ci scappi l’ernia!). Per compiere questo misfatto chiedono che per qualche ora di domenica mattina la strada venga provvisoriamente chiusa al traffico. Naturalmente a titolo gratuito (sennò che malintenzionati sarebbero?). Una prima volta il Comune temporeggia, poiché (dissero, illo tempore) tra poco, organizzeremo noi una bella raccolta della spazzatura che coinvolga la cittadinanza e in quell’occasione faremo una bella pulizia. Una cosa seria. E poi ci scappa anche la risottata! Risi, bisi e … spazzatura. Era il tempo di Carnevale. Naturalmente era uno scherzo e gli allocchi malintenzionati ci sono cascati! Ok, dai, la prossima volta si farà sul serio, prima dell’estate sarà tutto pulito. Parola di assessore! Il Comune ci tiene! E si vede! Ai risotti naturalmente. I fessacchiotti ancora ci cascano, ma questa volta non è colpa loro: infatti nel frattempo era cambiato l’assessore e quello nuovo si sa … deve ancora capire di cosa si sta parlando. E’ nuovo del mestiere! Tutti devono imparare, perché nessuno nasce imparato. Passa la Pasqua, passa l’estate. Arriva settembre, l’autunno. Lega Ambiente organizza Puliamo il Mondo per domenica 28 settembre (questa domenica). Il Comune non aderisce. Giustamente! Non si sa mai che in mezzo ai malintenzionati che vorrebbero pulire, si nasconda qualche terrorista. La prudenza di questi tempi non è mai troppa! I nostri soliti allora si organizzano per proprio conto e chiedono la chiusura di una strada ( Puliamo Senago IV edizione 053 ): lo scopo è quello di pulirla senza necessariamente dover rischiare la vita: del resto la strada è stretta, le auto si divertono ad andare forte (i vigili lì non ci sono mai, al massimo si trova solo qualche innocuo spacciatore) e la carreggiata è ulteriormente ristretta dalla vegetazione rigogliosa, segno questo che conferma quanto il Comune ci tenga al verde pubblico. Per davvero eh, mica per ischerzo! Il Comune però non risponde! Giustamente. Lo diceva anche la mamma, non rispondere! Quella è una area protetta, inserita nel Parco delle Groane. Mica bruscolini. Senza la monnezza per le strade che bello sarebbe! Va a finire che poi ci prendono per un Paese civile! No, no, meglio lasciare tutto così com’è! E poi meglio non fidarsi di quelli che vanno in giro a raccogliere la spazzatura, casomai approfittassero della chiusura della strada per minare il territorio. Di questi tempi, meglio non fidarsi! No, lasciamo tutto così, in fondo a pensarci bene, col tempo quella spazzatura potrebbe diventare ricchezza: è accaduto anche per le carcasse dei dinosauri che (si dice) siano il petrolio di oggi. Che acume! Che lungimiranza! E noi (malintenzionati) che temevamo che questa amministrazione navigasse a vista! Guardano avanti. Molto avanti. Di qualche milione. Di anni ovviamente. Com’era quel libro di Dostoevskij ???

10441282_10202504208502194_6098376360018225682_n-168x300MoVimento 5 Stelle Senago

 

Lascia un commento