PROPOSTA VASCHE: Cosa farebbero dei veri ed onesti amministratori locali?


ttttt

 

Il forum di ieri  18 novembre 2014 è stato parecchio deludente.

Ok la doverosa ricostruzione dei fatti, ma non c’è stata nemmeno una proposta dall’amministrazione sul come muoversi a questo punto. L’unico fatto lampante è che se si aspetta che l’amministrazione organizzi qualcosa stiamo freschi e ….annacquati.

Detto questo formuleremo due proposte su cosa concretamente i nostri amministratori e politici senaghesi dovrebbero fare per difendere il proprio territorio e i propri cittadini.

 

1 – PROTESTA CONTRO I PROPRI PARTITI DI APPARTENENZA

Dato che la scelta prioritaria delle vasche a Senago è solo di natura politica, e visto che come sempre ribadito dal Sindaco Fois, Senago non ha avuto aiuto e neanche la più minima apertura/dialogo con Governo Renzi, Giunta Lombarda Maroni e Giunta Milanese Pisapia ………..

TUTTI i membri della giunta e del Consiglio Comunale iscritti ad un partito a capo delle tre istituzioni sovracomunali sopraccitate,  devono immediatamente e pubblicamente attivarsi in modo forte ed evidente contro i propri partiti di appartenenza.
Non sono esclusi i partiti della minoranza, che con la giunta regionale stanno mandando avanti la cementificazione della Lombardia e sono comunque ferventi sostenitori dell’opera.
Qualora non trovassero riscontro entro massimo 30 giorni dovranno impegnarsi, in segno di protesta estremo, a stracciare la propria tessera disiscrivendosi dai rispettivi partiti di appartenenza, oltre che a oscurare insegne partitiche da sedi e/o qualsiasi altra manifestazione partitica sul territorio senaghese.

 

2 – REVISIONE DEL PGT

Considerando che in tutte le sedi il Sindaco Lucio Fois asserisce di aver preservato il territorio senaghese dalla cementificazione e partendo dall’ovvio e banale principio che l’edificazione causi l’impermeabilizzazione alla base di tutta la questione esondazioni, la giunta Comunale DEVE tornare sui propri passi sul PGT, ricusando l’edificazione in zona Papa Giovanni (quartiere che sabato sera ha rischiato seriamente l’esondazione) attraverso la rinuncia del ricorso al TAR che stanno portando avanti contro la Provincia (pagato con soldi dei senaghesi) che considera, proprio quel territorio, area agricola strategica…..e di fatto salvaguardandolo!  Cementificazione già iniziata, ancora prima di attendere il responso del TAR, con il nuovo e per noi inutile parcheggio prima della curva di Via Martiri di Marzabotto, costruito su terreno agricolo !!!!!!  Di tutto questo ovviamente il sindaco ieri ha omesso di parlarne.

Cosa ne pensano i senaghesi ?????????

 

BASTA!!!!    I cittadini di Senago vogliono fatti e non solo parole!

 

MoVimento 5 Stelle Senago

Lascia un commento