Le domande più frequenti dei cittadini sul movimento 5 stelle ?


Domenica 17 Giugno in P.zza Tricolore a Senago moltissima gente è venuta a conoscerci e a firmare per l’iniziativa Quorum Zero.

La maggior parte entusiasta della nostra presenza sul territorio e felice di darci una mano per il futuro, che poi è il nostro primo obiettivo.

Volevamo però chiarire ai cittadini eventuali dubbi e spiegare brevemente il nostro compito qui a Senago; rispondendo alle maggiori domande che ci sono state poste durante i primi banchetti conoscitivi.

 

Come mai vi siete presentati solo adesso, visto che le elezioni amministrative sono ormai terminate ?

Crediamo che il compito dell’elettore non è quello di votare ed aspettare 5 anni per dare solamente un giudizio sul compito svolto, ma di partecipare e controllare che si faccia quanto promesso in campagna elettorale.

Quella di presentarci ai banchetti dopo le elezioni è stata proprio una nostra scelta di campo, per dimostrare che non cerchiamo poltrone, ma partecipazione. Partecipazione che si coltiva piano piano iniziando a conquistarsi la fiducia dei cittadini.

Probabilmente oggi avremmo avuto almeno 1 consigliere in giunta , ma sarebbe stata una vittoria solo formale, priva di contenuto, in quanto sarebbe stato per lo più un voto di protesta verso gli altri partiti, e non una scelta consapevole del cittadino con il cui voto chiediamo partecipazione e non delega. Non ci interessa presentarci senza il tessuto sociale collettivo che contraddistingue il movimento 5 stelle

 

 

Chi fa parte della casta che tanto disapprovate? Vi riferite alla giunta di Senago?

No. Il  nostro motto “pericolosi (democraticamente) per la casta” è ovviamente da intendere alla casta in parlamento e ai suoi privilegi. Non ci riferiamo certo alla neo amministrazione comunale di Senago, per la quale non abbiamo alcun pregiudizio.

Magari siamo solo un po’ scettici nei confronti di chi fa parte dei partiti e delle liste civiche che appoggiano quei partiti: abbiamo paura che vengano prima le direttive dall’alto rispetto al volere e al bene dei cittadini.

 

 

A Senago qual è quindi il vostro compito ?

Il nostro compito si divide in due parti:

Il primo nazionale: preparare i cittadini di Senago alle prossime elezioni politiche proprio per combattere la casta e i suoi privilegi, ma anche per proporre un vero e proprio programma legato al buon senso.

Il secondo territoriale: fare partecipare i cittadini alla vita politica comunale. Per controllare, partecipare, proporre ed aiutare, segnalando problemi e disservizi. …..non certo per scontrarci a prescindere con l’attuale giunta . Ma soprattutto essere pronti, magari anche in anticipo, considerata l’omogeneità della coalizione, a partecipare alle prossime amministrative di Senago.

Fare in modo insomma che alle prossime elezioni comunali, l’eventuale voto al Movimento 5 stelle, sia frutto di una consapevolezza sull’operato maturata nel tempo, una scelta di vita e non un voto di rifiuto o al meno peggio.

 

Ci sono stati tentativi di bilanci partecipativi in passato. Voi dove eravate?

I tentativi passati e mal riusciti di bilanci partecipativi erano per decisioni futili…anzi oseremo dire, usando le parole del grande Antonio DeCurtis, per “quisquilie e pinzillacchere”.

Noi, con tutta onestà, come la maggior parte dei cittadini, eravamo sul divano ad aspettare. Ad aspettare che chi ci rappresentava facesse il bene comune.

D’altronde, i partiti prevedono la delega, cos’altro ci si poteva aspettare dai cittadini?. E’ stata proprio la presa di consapevolezza che le persone che ci rappresentavano non facevano il bene comune, a far si che ci staccassimo dai nostri comodi divani per “entrare” nella vita politica della città   Come? Con un sistema non più basato sulla delega, ma sulla partecipazione e dove l’eletto altro non è che un portavoce della cittadinanza. Votando un portavoce, si apre un varco nelle istituzioni al cittadino, che può quindi esercitare una reale democrazia partecipativa.   Adesso il nostro compito è quello di alzare più persone possibili da quel divano.

 

Come mai avete un libro di Gene Gnocchi in conto scambio/donazione?  Dopo tutto quello che vi ha fatto ?

Perchè non facciamo censure di alcun genere, neanche ad un comico che ha aiutato il candidato del Pd a Parma contro Pizzarotti.

E’ difficile capire il moVimento 5 Stelle. E’ difficile capirlo per tutti, abituati ad un ben altro modo di fare/pensare dettato dall’ attuale politica e dai media tradizionali. I  libri messi in conto scambio/donazione(ad offerta libera)  sono libri che ci vengono donati……non fanno parte della nostra biblioteca personale.

 

 

Beppe Grillo chi è per voi ? Perchè il suo nome compare sul simbolo ? Qual’è la sua influenza nelle scelte politiche del MoVimento?

Confermiamo, come abbiamo detto più volte, “BEPPE GRILLO è LA NOSTRA UNICA CASSA DI RISONANZA! E’ IL NOSTRO MEGAFONO! E’ LA NOSTRA UNICA PUBBLICITA’ ”

E che c’è di male? Siamo convinti che senza di lui oggi il movimento 5 stelle non avrebbe ottenuto questo risultato! Lui ha tentato di passare attraverso i vecchi partiti politici ma la porta gli è stata sbarrata. Il simbolo, con indicato il suo blog, l’ha registrato lui è deve rimanere così…………….di sua proprietà!

E’ una garanzia per noi in primis. Lui insieme a Gianroberto Casaleggio controllano solamente che, chi usa il marchio 5 stelle, abbia alcuni requisiti legati al buon senso:

– fedina penale pulita

– che sia cittadino italiano

– che sia residenza in Italia

– che paghi le tasse in Italia

– che non sia iscritto a nessun partito politico

In più c’è un controllo sulla rete, attraverso i Meetup e tra gli stessi movimenti dei paesi limitrofi, altrimenti chiunque potrebbe avvicinarsi al movimento…..anche qualche maleintenzionato, magari attraverso prestanomi, lontano dai nostri principi.

E’ così è stato anche per noi a Senago: 2 anni fa abbiamo creato il gruppo su facebook, ma solo oggi ci siamo costituiti. E’ così è stato per tutti gli altri, compreso il gruppo di Afker a Garbagnate che abbiamo appoggiato in campagnia elettorale. Nessuna direttiva, nessuna piramide! Solo pura partecipazione dal basso.

Forse più in generale si ha paura di un ritorno economico dello stesso Grillo. Questo perchè si fatica, dopo decenni corruzione e ruberie,  a pensare ad una politica priva di interessi personali.

Noi possiamo dire su Beppe Grillo un bel “vedremo”! Il processo è iniziato e nessuno può fermarlo.  L’anno prossimo il movimento 5 stelle entrerà in parlamento! Presunzione di aver ragione non l’abbiamo…..possiamo solo dire che a livello nazionale abbiamo queste certezze:

– Beppe Grillo non si candiderà,

– non darà direttive (magari qualche consiglio da parte di esperti competenti,  e  sempre  a titolo gratuito: vedi Loretta Napoleoni a Parma),

– il movimento 5 stelle non prenderà finanziamenti pubblici,

– i canditati a 5 stelle non faranno i politici di professione (massimo 2 mandati)

– saranno tutti incensurati.

Ci sembra già un grosso miglioramento per il parlamento!

 

 

Per concludere, invitiamo tutti i cittadini e le istituzioni a confrontarsi con noi. Precisiamo che le critiche ed i confronti costruttivi ci piacciono: crediamo siano indispensabili per far politica e continuare a migliorare.

Come speriamo abbiate capito, noi non siamo contro i rappresentanti della giunta comunale. Siamo gli utlimi arrivati e abbiamo molto da imparare prima di criticare. Al massimo ricordiamo che dovranno dimostrare  a noi cittadini di svolgere bene il proprio compito; mentre noi ci impegneremo a fare bene il nostro. Se si farà bene, come tutti noi ci auguriamo, avranno tutto il nostro appoggio, altrimenti sarà sana e democratica opposizione dal basso. Quindi vi aspettiamo tutti al prossimo banchetto per sedervi all’ombra del nostro gazebo………………….non mordiamo mica! In fondo siamo solo cittadini (in moVimento).

 

Movimento 5 Stelle Senago………..vi teniamo d’occhio!!!!

Lascia un commento