Senago: 63 alberi pluridecennali abbattuti… la vicenda si riapre!!!


10354815_10205221307322181_4047977713046284437_n 

Ricordate la vicenda degli alberi abbattuti in via Togliatti nel parco davanti al cimitero?

Ebbene la vicenda si riapre:  venerdì 5 Dicembre 2014, attraverso i nostri legali dell’ associazione 5 Stelle per la Legalità, abbiamo depositato presso la Procura della Repubblica di Milano un esposto, e sabato 6 dicembre 2014 lo stesso è stato consegnato al corpo forestale di Garbagnate Milanese, allo scopo di far luce sulle modalità che hanno portato allo scempio, a nostro avviso,  nel parco di via Togliatti.

IMG-20141208-WA0002

Dopo la nostra segnalazione con un post sulla pagina Facebook  “Se sei di senago se …”,  si scatenò un’inaspettata discussione/polemica che vide protagonisti oltre che alcuni attivisti del M5S Senago, diversi cittadini, il consigliere di “Insieme per Senago” Elisa Falci  ed il sindaco Lucio Fois.

Quel post fu poi stranamente cancellato dall’amministratore della pagina, col pretesto che non c’entrasse nulla con le finalità di quel gruppo facebook, nonostante numerosi cittadini, comprese figure istituzionali, per ben due giorni espressero commenti sull’argomento.

Dopo la censura del post su “Se sei di senago se…”,  altri cittadini ritennero opportuno aprire un’altra pagina FB denominata “SENAGO TODAY” dove poter dibattere, senza censure,  qualsiasi argomento riguardante la nostra cittadina (purché nel rispetto di alcune elementari regole di educazione verso chiunque). Riproponemmo il post e, solo a questo punto, lo lesse un cittadino che quasi due anni fa, il 17 Dicembre 2012, sorprese una persona (presumibilmente residente nelle abitazioni confinanti con il parco) nell’atto di forare uno di quei meravigliosi alberi con una punta lunga almeno ½ metro, con l’evidente intento di danneggiarlo irrimediabilmente.

Così,  siamo stati contattati e ci è stata messa a disposizione tutta la documentazione necessaria.

Ha dell’incredibile il fatto che il cittadino filmò l’accaduto chiamando immediatamente la polizia locale che, recatasi sul posto, invitava lo stesso a scrivere al loro comando e mettere a disposizione il filmato. Cosa che il cittadino fece da subito. Da allora non venne più ricontattato e della vicenda non ne seppe più nulla…….almeno fino al recente post su Senago Today.

La documentazione sulla vicenda è stata fatta visionare dai nostri legali dell’ associazione 5 Stelle per la Legalità, scoprendo che esistevano tutti i presupposti per un esposto alla magistratura e al corpo forestale…… ed è ciò che abbiamo fatto per la ricerca della verità, nell’interesse di tutta la comunità senaghese.

Indagando ulteriormente sulla questione, abbiamo saputo che gli alberi davano evidentemente noia ad alcuni abitanti delle case confinanti. Il sospetto che si sia preferito radere al suolo anziché manutenere è forte. Infatti nella polemica censurata, sia il consigliere comunale che il sindaco si trinceravano dietro uno pseudo parere dell’agronomo del Parco delle Groane che ne avrebbe certificato la pericolosità. Abbiamo richiesto la relativa documentazione con una lettera inoltrata via PEC il 29 ottobre (http://www.senago5stelle.it/wp-content/uploads/2014/07/Taglio-Piante-Pluridecennali-nellarea-antistante-il-cimitero-068.pdf)  ma non ci è stata data nessuna risposta.
L’amministrazione ha il vizio di rispondere solamente alle nostre richieste di scarso rilievo… su tutte le altre silenzio tombale.

Infine due domande:

  • ma se l’agronomo ne ha certificato la pericolosità, perché dopo aver iniziato il taglio delle piante i primi di agosto u.s., il parco non è stato interdetto all’utilizzo della cittadinanza, esponendola di fatto a seri pericoli fino a fine ottobre (data in cui si è terminato l’abbattimento delle 63 piante, stranamente ammalatesi in fila indiana)?
  • e le circa 200 tonnellate di legna, patrimonio della collettività senaghese e frutto dello scempio, che fine hanno fatto?

Se fosse stata contattata qualche ditta specializzata, a fronte di un parere di un agronomo, l’abbattimento avrebbe potuto fruttare secondo i ns. calcoli dai 6.000 agli 8.000 euro per le esangui casse comunali,  anziché costarci almeno 4.000 euro per lo smaltimento delle ramaglie.

Oltre il danno…. la beffa!

A riveder le stelle!!!

 

MoVimento 5 Stelle Senago

 

 

 

Lascia un commento