La passione per la Politica NON dà sempre buoni frutti


 

 

Durante il Forum sulle vasche di laminazione del 15 dicembre un cittadino senaghese ha posto una domanda al Sindaco:

 

“Io penso […] che questa delle vasche sia solo ed esclusivamente un’azione politica, penso che 10 milioni […] sono stati dati da Regione Lombardia, quindi […] con la firma di Maroni e Lega Nord. Non so se all’interno di questa giunta sono rappresentate tutte le forze politiche, come PD, Lega Nord…Vorrei capire da parte vostra qual’è l’azione politica che avete intrapreso presumibilmente con i vostri Superiori”.

 

Dopo un lungo disquisire, che poca attinenza aveva con la domanda (ma grande attinenza aveva con l’arte oratoria dei nostri politicanti del dire tanto per non dire nulla) il sindaco ha espresso la sua idea:

 

“Se mi si viene a chiedere: questo è un motivo per rinunciare alla tessera di un partito, prefigurare uscite di massa da un partito politico, io sinceramente le dico di no. Per quello che mi riguarda questo non è un motivo sufficiente per l’uscita… perchè io credo che al di là dell’aspetto specifico per il quale io mi batterò sempre contro la realizzazione, per quello che mi è possibile fare, non mi si può fare violenza due volte e rinunciare a quella che è una mia passione, che trovo mia compagna di vita da quando avevo 16-17 anni. Di sicuro non intendo rinunciare a questa mia passione per delle contrarietà, e non intendo neanche venir meno a quello che è il mio impegno di amministratore” (video: http://goo.gl/b8DaOT).

 

Questo mette in campo una serie di riflessioni su cosa sia la politica e verso cosa dovrebbe essere orientata la passione…

 

Il nostro sindaco sembra orientare la passione verso la politica di per sé: il mio partito metterà a repentaglio la salute e la sicurezza dei cittadini del comune che amministro? Pazienza… io non rinuncio alla mia attività politica, che l’appartenenza al PD mi garantisce (per inciso: la passione di cui parla è la stessa che lo ha portato a scivolare da SEL a PD con una leggerezza impressionante?).

 

La politica secondo il MoVimento 5 Stelle è un’attività di Servizio, non una professione! Non può essere fine a sè stessa! Di fronte ad un partito, il PD, che impone un’opera inutile, dannosa e che nasconde probabilmente lo spartimento di risorse pubbliche, e che in cambio da solo “pacche sulle spalle” al nostro Sindaco, la politica DEVE SCEGLIERE necessariamente di stare dalla parte dei cittadini anche contrapponendosi al proprio partito di appartenenza, ripudiandolo se necessario!

 

Come MoVimento 5 Stelle Senago ci poniamo delle domande: fino a che punto saranno disposti a spingersi i politici senaghesi che siedono in Consiglio pur di garantirsi la continuità nella loro passione politica? Fino a quale livello di compromesso saranno disposti a scendere prima di ripudiare le logiche di potere, economiche (e mafiose) che governano i loro partiti?

Questo discorso ovviamente tocca anche i rappresentanti dell’opposizione, di Lega Nord e Forza Italia, partiti che a livello regionale stanno promuovendo in pieno le vasche di Senago.

Non possiamo che augurarci che i Cittadini Senaghesi ricordino al momento opportuno l’infinita passione che questi politicanti rivolgono alla propria attività politica…

 

MoVimento 5 Stelle Senago

 

Lascia un commento