LIBERTA’ E’ PARTECIPAZIONE…..


libertà è partecipazione  .

.

Il MoVimento 5 stelle Senago ringrazia tutte le elettrici e gli elettori senaghesi che, con spirito civico, si sono recati alle urne per esprimere il loro voto al referendum sull’abrogazione della norma sul rinnovo delle concessioni inerenti alle trivellazioni petrolifere.
 
Anche se il quorum non è stato raggiunto, il segnale dato con quasi il 34% dei votanti, è stato fortissimo. Indipendentemente dalla scelta del SI o del NO, oltre 5500 senaghesi si sono recati alle urne nonostante che, anche a Senago come nel resto d’Italia, le condizioni e le modalità, con cui si è giunti alla giornata referendaria, erano avverse alla partecipazione democratica.  
 
 
Segnaliamo in primis l’irresponsabilità della scelta di non accorpare il referendum alle prossime elezioni amministrative, scelta che avrebbe fatto risparmiare 350 milioni di euro, meglio impiegabili per opere utili alle fasce di popolazione che, in una congiuntura drammatica come quella che stiamo vivendo, sono in sofferenza.
 
Dobbiamo inoltre portare all’attenzione della cittadinanza senaghese “il velato” boicottaggio dell’ amministrazione in carica a Senago nel fornire un’ adeguata informazione sull’ evento referendario.
 
Sul sito istituzionale, oltre la completa e grave mancanza, tra le “notizie in evidenza”,  dell’informativa sul Referendum,  non erano neanche menzionati i plessi sede di seggio, dopo la recente riorganizzazione.

C’è stato segnalato da diversi cittadini, recatisi nei plessi di via Repubblica e di via Padova, non più sede di seggio, che non era nemmeno presente un cartello per informarli sulla nuova ubicazione del plesso di votazione.
 
 
Infine ai seggi, che abbiamo presidiato come Rappresentanti di Lista, non abbiamo potuto fare a meno di notare, anche questa volta, scrutatori e presidenti di seggio legati alla maggioranza che governa Senago.
 
Persone che avrebbero potuto lasciare l’opportunità a quei tanti giovani e/o cittadini che, essendo studenti o disoccupati, grazie all’impegno ai seggi e alle operazioni di voto avrebbero avuto un minimo sollievo, racimolando qualche preziosa risorsa.
 
Già per le passate elezioni avevamo protocollato la proposta (ns. istanza del 10 Aprile 2014) di privilegiare, nella composizione dei seggi, le fasce deboli della popolazione.  Infatti diversi nostri attivisti, alcuni sorteggiati per tale opportunità, hanno deciso di rinunciarvi, addirittura cancellandosi dagli albi degli scrutatori e Presidenti di seggio.
 
 
 
“Libertà è partecipazione”
 
 
A rivedere le Stelle !!!!  
 
 
MoVimento 5 Stelle Senago
 
 
 
 

Lascia un commento