Ricorso Pj Financing: Pericolo scampato.


E’ uscita la sentenza con la quale il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso da parte della società Betoncablo per la riforma della sentenza del TAR Lombardia – Milano, sez. IV, n. 2785/2018.Il TAR, pur condannando il Comune di Senago, non accoglie la richiesta di risarcimento danni della Betoncablo per la mancata aggiudicazione del Project Financing ( circa 800.000,00 €).

Non possiamo che essere felici per questa notizia, visto le nostre passate segnalazioni di irregolarità al procedimento .

L ‘amministrazione comunale, dopo la bocciatura da parte di ATS del Project financing cimiteriale , non poteva che ritirare in autotutela tutto il procedimento ed annullarne tutti gli atti per mancanza del Piano Regolatore Cimiteriale, documento “essenziale” per bandire l’appalto.Il Comune Di Senago è stato condannato a risarcire parzialmente (50%) le spese effettuate da parte di Betoncablo in fase di progettazione , equivalenti a € 26.634, oltre alla rivalutazione e gli interessi.

Il TAR ha fortunatamente riconosciuto anche una responsabilità dell’appaltatore in quanto essendo un professionista del settore non poteva non sapere e non accorgersi della mancanza del PRC.

Ora auspichiamo che la Corte dei Conti, a cui già il giudice del Tar ha trasmesso gli atti della prima sentenza, accerti le responsabilità di questo pasticcio costato ai cittadini di Senago decine di migliaia di euro, tra risarcimento a Betoncablo, spese legali, spese di istituzione e gestione pratica.Come ricorderete il nostro movimento, da fuori consiglio, fece attività di analisi e denuncia presso tutti gli enti interessati sottolineando tutte le falle dell’iniziativa, compresa la mancanza del PRC.

Un’ amministrazione che sanziona i cittadini che non rispettano leggi e regolamenti, deve mettere la legalità degli atti amministrativi al primo posto , per evitare che venga a meno la sua stessa credibilità.

M5S Senago